Archivio

Post Taggati ‘Rogue One’

Rogue One!!!

20 Dicembre 2016 Nessun commento

La Disney tiene fede agli impegni presi con i fan della saga di Guerre Stellari e pubblica il nuovo capitolo.

Non è il primo spin-off ufficiale. Se ricordate bene qualche anno fa, si era a metà degli Ottanta, uscirono due film, o meglio due tv-film per ragazzi, prodotti sempre dalla Lucas Film e che avevano come protagonisti gli Ewok, quei simpatici orsacchiotti cui tanto la Ribellione deve nell’episodio VI. Ma non li ricordo come qualcosa di fondamentale, forse solo per i super-fan.

Invece “Rogue One: A Star Wars Story” è più di un semplice spin-off. Si tratta, a mio parere, di un film della saga ufficiale a tutti gli effetti. Si colloca, temporalmente, tra episodio III ed episodio IV. Racconta in maniera estesa di quel manipolo di eroi che riuscì a rubare i piani della Morte Nera e di cui si narra nelle prime righe del rullo iniziale di “Star Wars” o “Una Nuova Speranza” che dir si voglia. Ed allora in breve qualche considerazione, come per l’uscita dell’episodio VII qualche tempo fa (vedi “Che La Forza Sia Con Noi” – dicembre 2015).

1) Parto con la considerazione di base: il film è strepitoso, divertente, avvincente ed emozionante. Tutto ciò al di là ahimè dell’ecatombe finale, perché comunque riesce a farti affezionare rapidamente ai nuovi personaggi, molto ben miscelati: dall’eroina muscoli nascosti e cervello al capitano di ventura, dall’ammutinato senza nulla da perdere al droide riprogrammato, dal guerriero shaolin cieco al rambo del futuro. Dopotutto se nessun componente della squadra “Rogue One” fa parte dell’episodio successivo, a parte il problema temporale di un prequel di un film uscito quarant’anni prima, un motivo ci deve essere. La trama, rispetto all’episodio VII è meno facile ed “occhieggia” meno ai piccoli fan. Non mancano i momenti d’ironia lasciati al droide del film che si rivela sempre molto disponibile a fornire percentuali a sfavore degli eroi e che poi alla fin fine, visto il finale, un po’ di sfiga porta. Inoltre il film riesce ad appassionare senza ricorrere a spade laser ed alla Forza, di cui si fa un gran parlare ma la cui potenza non influenza la trama come in altri episodi.

2) Il cast è ottimo e, oltre ai protagonisti, infarcito di piccole interpretazioni di pregio: Forest Whitaker in versione un po’ guerriero un po’ pirata, con cicatrici e menomazioni per le tante battaglie e Riz Ahmed, attore e rapper inglese di origini pakistane, candidato tempo fa anche al Golden Globe, nel ruolo di un pilota ammutinato dell’Impero.

3) Come per il precedente dello scorso Natale, spiccano le ambientazioni. I pianeti intelaiati nella trama sono parecchi e giuro che nella prima mezz’ora di film si rischia di perdercisi, ma le ambientazioni lasciano senza fiato. Si va dal pianeta desertico all’avamposto sperso nel nulla galattico che sembra estratto da Nirvana di Salvatores, per arrivare al pianeta dove si svolge lo scontro epico finale e che sembra un paradiso tropicale con architetture avveniristiche e cascate sospese in mezzo al mare.

4) La trama è infarcita di riferimenti all’attualità. Il primo sonoro scontro avviene in una città dichiaratamente riferita al Medio Oriente. Una via di mezzo tra Gerusalemme e Aleppo, dove si spara senza esclusione di colpi. L’indecisione nel Gran Consiglio della Ribellione tanto somiglia alle difficoltà di parecchi governi attuali.

5) Così come parecchie sono le citazioni da altri film: si va da “Quella Sporca Dozzina” a “Platoon”, dal già citato “Nirvana” o forse meglio “Blade Runner” a  ”Furia Cieca”, oltre a richiami a Sergio Leone.

6) Ultimo punto sulla produzione: si nota un uso abbastanza marcato della computer grafica nel far rivivere alcuni personaggi della saga. A parte ovviamente Darth Vader, qui in versione più da burocrate che da braccio armato dell’Imperatore. Per lui basta camuffare adeguatamente un omone ed il risultato si porta a casa. Però il Governatore Tarkin (Peter Cushing) ed una giovanissima Leia fanno tanto effetto “Polar Express”. Soprattutto Leia. Sarà questo il futuro della saga? Mega film in cui far rivivere attraverso la computer grafica tutti i personaggi della storia, Luke, Han Solo e tanti altri nel loro momento di maggior splendore? Non penso mi piacerebbe. Si verrebbe a perdere quel lato umano che certe interpretazioni hanno regalato, contribuendo a fornire spessore ad un universo fantastico nel quale ormai ci immergiamo da parecchi anni con grande soddisfazione.

Locations of visitors to this page